Navigation

Haiti: Wyclef Jean sotto accusa, spariti soldi beneficenza

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 novembre 2011 - 20:20
(Keystone-ATS)

La star dell'hip hop Wyclef Jean è stato uno dei primi personaggi famosi a impegnarsi nella raccolta fondi per aiutare la popolazione di Haiti dopo il terremoto che il 12 gennaio 2010 ha devastato l'isola caraibica. La sua organizzazione benefica Yele Haiti - fondata nel 2005 per aiutare la gente dell'isola di cui lo stesso cantante è originario - ha raccolto oltre 16 milioni di dollari. Secondo quanto riportato dal New York Post tuttavia solo un terzo di questi soldi sono effettivamente arrivati ad Haiti. L

a Fondazione di Jean era già finita nei guai con l'accusa di distrazione di denaro l'anno scorso, e il cantante era stato accusato di aver utilizzato parte delle somme destinate alla popolazione colpita dal terremoto per finanziare alcuni progetti musicali. Wyclef ha sempre negato di aver utilizzato i fondi a beneficio personale, ma secondo i dati sui depositi fiscali delle charity relativi al 2010 - riportati dal Post - dei 16 milioni di dollari raccolti dalla Yele Foundation solo 5,1 milioni sono stati impiegati per interventi di emergenza nell'isola caraibica.

Un milione di dollari, versato ad una società di Miami chiamata Amisphere Farm Labor, in teoria impegnata nella distribuzione alimentare, sembra essere svanito nel nulla poiché della compagnia non si trova traccia. L'indirizzo corrisponde a un'autofficina, dove un dipendente ha detto di non aver mai sentito parlare di Amisphere.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?