Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il consigliere federale Hans-Rudolf Merz è al minimo dei consensi popolari. Secondo un sondaggio dell'istituto Isopublic, solo il 44% della popolazione gli concede ancora la fiducia.
Il ministro delle finanze ha visto calare i consensi dal 78% al 44% sull'arco di un anno. Rispetto al precedente sondaggio del mese di settembre, Merz ha perso tre punti percentuali.
Dal mese di settembre, la fiducia della popolazione è calata anche per Moritz Leuenberger, fanalino di coda con il 43% (-7%), e per Eveline Widmer Schlumpf, che è però la terza personalità governativa più apprezzata con un 65% (-7%) dei consensi.
Saldamente in testa alla classifica dei favori popolari si trova la presidente della Confederazione Doris Leuthard, con un 77% (+3%), seguita dal "neo-ministro" Didier Burkhalter, al 68%. In progressione anche Micheline Calmy-Rey e Ueli Maurer rispettivamente al 61% (+5%) e al 59% (+4%).
Il sondaggio, èpubblicato dai domenicali "Matin Dimanche" e "SonntagsZeitung", è stato effettuato su 1003 persone in Svizzera romanda e tedesca, fra il 4 e il 17 febbraio, con un margine di errore del +/- 3%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS