Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo Nick Hayek, "patron" di Swatch Group, l'industria orologiera svizzera non ha nulla da temere dall'arrivo annunciato imminente dell'iWatch, l'atteso "smartwatch" di Apple, e dagli altri "orologi intelligenti".

Di fronte a giganti quali Samsung, LG, Motorola e presto Apple "non abbiamo complessi di inferiorità", afferma Hayek in una intervista al settimanale romando "L'Hebdo" in edicola domani. "Non abbiamo nulla da guadagnare tentando di sommergere i mercati di gadget elettronici", aggiunge il Ceo del gruppo Swatch.

Per Hayek, sono piuttosto i fabbricanti di articoli elettronici ad essere inquieti: "hanno forse capito che la miniaturizzazione porterà a nuovi prodotti che si indossano sul corpo" e che "minacciano di sostituire i telefoni e altri dispositivi portatili piuttosto che l'orologio".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS