Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'assicuratore sangallese Helvetia, diventato in Svizzera il numero tre del settore in seguito all'acquisizione di Nationale Suisse, ha incrementato il suo utile netto dell'8,1% portandolo a 393 milioni di franchi. Il risultato operativo dopo le imposte è cresciuto del 15,9% a 422 milioni di franchi, per un volume d'affari in aumento del 4,4% in valuta locale a 7,77 miliardi.

I risultati pubblicati oggi in un comunicato sono superiori alle previsioni degli analisti consultati dall'agenzia finanziaria AWP per quanto riguarda il volume d'affari, atteso a 7,46 miliardi di franchi e l'utile netto stimato a 354 milioni. Gli azionisti si vedranno proporre un dividendo di 18 franchi per titolo, si tratta di 50 centesimi in più rispetto a quello del 2013.

Il risultato netto di Helvetia è stato influenzato dagli effetti delle acquisizioni e dai costi di integrazione pari a 84,9 milioni di franchi, ammortamenti da 83,1 milioni così come utili di valorizzazione di 108,9 milioni sulle azioni di Nationale Suisse, precisa il comunicato.

Per l'esercizio in corso, il gruppo mira alla materializzazione integrale del consolidamento delle nuove società. Nel quadro dell'integrazione di Nationale Suisse, il lancio di una rete allargata di agenzie in Svizzera a marchio Helvetia è previsto per il primo maggio. Seguiranno il mercato tedesco, spagnolo e italiano a partire dalla metà dell'esercizio in corso.

(atsi)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS