Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una donna e la figlia hanno verosimilmente ucciso i propri mariti a coltellate la scorsa notte a Hemmental, nel canton Sciaffusa.

Le due donne, che non erano in fuga, sono state arrestate, ma ancora non hanno rilasciato alcuna confessione, ha detto all'ats una portavoce della polizia.

La polizia è stata avvertita alle 23.00 che un alterco era scoppiato in un appartamento di Hemmental, villaggio di 540 abitanti situato 6 km a nord-ovest di Sciaffusa, che fino al 2009 era comune autonomo. Al loro arrivo sul posto, gli agenti hanno trovato i cadaveri dei due uomini: il proprietario 56enne dell'appartamento e il genero di 26 anni. Sia le vittime che le mogli sono svizzeri.

La coppia più giovane non viveva nella casa dove è avvenuto il fatto di sangue. La loro abitazione deve ancora essere perquisita. Le "probabili armi del delitto" sono state sequestrate. La scientifica è all'opera per i rilevamenti del caso.

Le due coppie erano note alla polizia, che era già dovuta intervenire, "a causa di problemi famigliari". "Ma negli ultimi tempi la situazione si era tranquillizzata, e nulla lasciava supporre un'escalation", ha precisato la portavoce.

Secondo quanto riporta "20 Minuten", alcuni vicini di casa sostengono che il fatale alterco sia iniziato per motivi di denaro. Già a metà ottobre c'era stato un grave caso di violenze domestiche. Inoltre si dice che quattro settimane fa il giovane genero avesse picchiato il suocero.

Secondo le testimonianze di abitanti del villaggio riportate dal "Blick", la giovane coppia non era ben vista in paese: "Erano sposati da poco. Li si vedeva spesso barcollare per strada e c'erano sempre liti". Stando "20 Minuten", ultimamente essi non stavano più a casa dei famigliari a Hemmental, ma a Parigi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS