Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A due giorni dal primo dibattito televisivo tra i candidati per la nomination democratica nella corsa alla Casa Bianca, Hillary Clinton resta salda in testa nei sondaggi.

Incombe tuttavia il senatore liberal del Vermont, Bernie Sanders, preferito soprattutto tra gli under50, e resta l'incognita Joe Biden, con il vicepresidente che non ha ancora comunicato se intende scendere in campo.

Stando a un rilevamento della Cbs, l'ex segretario di Stato raccoglie il 46% dei consensi democratici sul piano nazionale, mentre Sanders la segue a 19 punti percentuali di distanza (ma continua ad attirare grandi folle ai suoi eventi elettorali).

Al terzo posto c'è Biden con il 16%, nonostante questi non sia un vero candidato non avendo ancora sciolto la riserva. E se il vicepresidente dovesse decidere di non correre a trarne vantaggio sarebbe ancora Hillary che, secondo le previsioni, arriverebbe al 56% dei consensi, con Sanders al 32%.

In generale la maggioranza dell'elettorato democratico ritiene comunque che l'ex first lady sia il candidato con le maggiori chance di vincere alle elezioni presidenziali, con quasi sei su 10 dei votanti alle primarie che la indica come la più eleggibile. Mantiene inoltre una certa presa sull'elettorato femminile (51%) e quello più maturo (48%), mentre si indebolisce sul consenso maschile (39%) e quello degli under50, con cui è pressoché testa a testa con Sanders.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS