Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La multinazionale elvetica Holcim ha annunciato 180 esuberi in tutta Italia, 155 nel comparto del cemento e 25 nel calcestruzzo, su un totale di 540 dipendenti. Lo annunciano i sindacati della penisola, che hanno indetto il blocco degli straordinari a partire dal 12 gennaio e uno sciopero di 8 ore per mercoledì. Sono intanto in corso oggi le assemblee dei lavoratori.

I sindacati hanno poi annunciato una manifestazione davanti allo stabilimento di Merone (Como), sede della filiale italiana del gruppo, dove sono previsti fino a 95 esuberi.

In Italia Holcim è presente nelle province di Como, Varese, Bergamo e Alessandria e realizza un fatturato annuo di 200 milioni di euro. I sindacati contestano all'azienda la mancanza di "un piano industriale di rilancio del marchio Holcim in Italia" e, sul piano finanziario, il fatto che "non è stato annunciato nessun intervento sulla riduzione dei costi delle linee di credito per ottenere denaro dalle banche".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS