Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente francese Francois Hollande ha chiesto oggi un rapido intervento del Consiglio di Sicurezza dell'Onu per evitare un nuovo massacro in Siria nel giorno in cui l'esercito ha lanciato l'offensiva su Aleppo. "Compito dei paesi del Consiglio è intervenire il più rapidamente possibile", ha detto Hollande

"Mi rivolgo ancora una volta alla Russia e alla Cina perché prendano in considerazione che ci saranno il caos e la guerra civile se (il presidente) Bashar al Assad non sarà fermato", ha aggiunto Hollande, riferendosi ai tre veti posti da Mosca e Pechino, alleate di Damasco, ad altrettante risoluzioni sulla Siria in Consiglio di sicurezza. "Assad sa di essere spacciato e quindi userà la forza fino alla fine" ha aggiunto il capo di stato francese, secondo cui "non è troppo tardi, ma ogni giorno che passa significa repressione, sollevazioni e dunque massacri".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS