Navigation

Hong Kong: Lam, "i rivoltosi sono i nemici del popolo"

Carrie Lam ha avuto parole dure verso i dimostranti. KEYSTONE/AP/DITA ALANGKARA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2019 - 13:18
(Keystone-ATS)

La violenza messa in campo a Hong Kong dai manifestanti ha superato di gran lunga l'appello alla democrazia e gli attivisti sono ora i veri "nemici del popolo".

La governatrice Carrie Lam, in conferenza stampa, ha accusato i "rivoltosi" di "distruggere ormai senza sosta la società", aggiungendo di voler dire a tutti loro che "non riusciranno a vedere le loro richieste soddisfatte".

Lam si è appellata a tutti per il mantenimento della calma e per l'astensione da qualsiasi attività illegale e pericolosa. Stamane, un giovane è stato colpito da un proiettile sparato da un agente di polizia e ora versa in gravi condizioni all'ospedale. Alcuni manifestanti hanno invece dato fuoco a un uomo, azione condannata dalla Lam.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.