Navigation

Hong Kong: Lam fa mea culpa, ma nessuna concessione

La governatrice di Hong Kong Carrie Lam KEYSTONE/EPA/FAZRY ISMAIL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 26 novembre 2019 - 07:06
(Keystone-ATS)

La governatrice di Hong Kong Carrie Lam ha preso atto dell'insoddisfazione emersa domenica dal voto locale distrettuale che ha visto il campo pro-democrazia vincere quasi il 90% dei seggi e il tracollo dei candidati pro-Pechino, ma non ha fatto concessioni.

L'esito, ha affermato in conferenza stampa, riversa i timori sulle "carenze del governo, inclusa l'insoddisfazione per il tempo preso per occuparsi dell'attuale situazione instabile e, naturalmente, per far finire le violenze". Il governo "rifletterà seriamente" sull'esito del voto "migliorando la governance".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.