Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Una persona è stata arrestata in relazione all'incendio che a inizio agosto ha distrutto i capannoni di un'ex area industriale a Horn, località turgoviese sul Lago di Costanza. Il sospetto è che si sia trattato di un incendio doloso.

Il fermo è avvenuto alla fine di ottobre e il sospettato è stato posto in detenzione preventiva, ha detto oggi il portavoce del Ministero pubblico turgoviese, Stefan Haller, confermando notizie di vari media. Gli inquirenti non forniscono dettagli sulla persona arrestata.

Il rogo, scoppiato all'alba del 3 agosto, ha distrutto i capannoni di una ex industria tessile in gran parte utilizzati da un rigattiere. Per domare le fiamme sono stati mobilitati più di 200 pompieri e due elicotteri dell'esercito. L'intervento è durato due giorni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS