Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hotelplan ha archiviato l'esercizio 2014/2015, chiusosi a fine ottobre, con un calo dei ricavi malgrado un aumento del 5% dei passeggeri.

La flessione del volume d'affari è da ricondurre a riduzioni di prezzo, afferma l'operatore turistico controllato dal gruppo Migros.

L'anno è stato particolarmente difficile a causa dell'abbandono della soglia minima di cambio con l'euro, ma sulle prenotazioni hanno inciso negativamente anche la crisi greca, l'ondata migratoria e gli attentati terroristici. Anche il clima clemente registrato nell'estate e nell'autunno alle nostre latitudini non ha invogliato i clienti a intraprendere viaggi.

"Anche se l'esercizio appena concluso ci ha obbligati a lavorare in un mercato estremamente competitivo e malgrado la stagione invernale sia cominciata in modo assai timido, siamo convinti di essere ben preparati per la prossima stagione estiva grazie ai nostri nuovi prodotti e alla migliorata efficienza dei nostri processi", ha fatto sapere, citato in un comunicato, Kurt Eberhard CEO di Hotelplan Suisse.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS