Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Hotelplan Suisse traccia un bilancio positivo dell'esercizio 2016/2017, chiuso il 31 ottobre.

KEYSTONE/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

Hotelplan Suisse traccia un bilancio positivo dell'esercizio 2016/2017, chiuso il 31 ottobre.

"Abbiamo registrato una crescita dei viaggiatori e del fatturato", ha affermato in una conferenza stampa a Zurigo Kurt Eberhard, direttore dell'operatore viaggi controllato da Migros.

"Anche il risultato è per noi corretto, abbiamo fatto un vero passo avanti", ha affermato Eberhard. La flessione dei ricavi registrata nell'esercizio precedente (-11% a 575 milioni di franchi) non è stata ancora completamente recuperata, "ma siamo sulla buona strada", ha aggiunto. Il manager non ha comunque presentato cifre concrete: queste saranno diffuse solo in primavera insieme a quelle dell'intero gruppo Migros.

Pure l'esercizio in corso si prospetta positivo: le prenotazioni sia per la stagione invernale che per quella estiva stanno andando bene. Il 26% del giro d'affari previsto per l'insieme del 2017/2018 è già stato realizzato: "siamo otto punti percentuali più in alto di quanto eravamo dodici mesi or sono", si è rallegrato Eberhard.

Durante l'inverno le destinazioni più gettonate appaiono essere Canarie, Oceano indiano, Africa del sud, Australia e Nuova Zelanda. In estate sono in forte crescita Tunisia, Cipro e isole greche; la Spagna dovrebbe vivere un altro boom, mentre non appare ancora in ripresa la Turchia, che ha subito un netto calo negli ultimi anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS