Navigation

HP respinge offerta da 33 miliardi di Xerox

Troppo basso il prezzo, HP non ci sta. KEYSTONE/EPA/MARCUS BRANDT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2019 - 08:16
(Keystone-ATS)

Il consiglio di amministrazione del fabbricante americano di computer e stampanti HP respinge l'offerta di Xerox (stampanti e fotocopiatrici, sede pure in Usa), che a suo avviso "sottovaluta in modo significativo" la società.

In un comunicato diffuso ieri HP l'organo di sorveglianza fa sapere di aver bocciato all'unanimità l'offerta, dicendosi comunque "aperta a valutare se è possibile creare valore per gli azionisti di HP tramite una potenziale unione".

Xerox proponeva 22 dollari per azione, per un'operazione da 33 miliardi di dollari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.