Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'unità della banca britannica Hsbc è stata condannata a pagare 2,46 miliardi di dollari, nell'ambito di un sentenza di primo grado decisa in un'azione collettiva condotta da più soggetti nei confronti della società americana Household International. Il giudice del Tribunale di Chicago Ronald Gudzman ha emesso la sentenza sulla base di accuse per frode. Normalmente le "class action" si decidono prima di una sentenza in Tribunale.

La denuncia è stata presentata nel 2002 e riguarda i vertici di Household International, accusati di comunicati falsi e fuorvianti, che hanno gonfiato il prezzo delle azioni della compagnia. Nel 2001 il prezzo delle azioni di Household International era sceso ai minimi da 7 anni dopo rivelazioni sulle pratiche di prestito della società, la quale è poi stata acquistata da Hsbc nel novembre 2002.

Un portavoce di Hsbc fa sapere che l'intenzione della banca è di ricorrere in appello.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS