Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Le capogruppo alle Camere federali di PLR e PS, Gabi Huber e Ursula Wyss, deplorano che l'elezione dei successori in governo di Moritz Leuenberger e Hans-Rudolf Merz avvengano in sessioni separate, a tre mesi di distanza l'una dall'altra. Le due consigliere nazionali hanno detto di ritenere la situazione seccante, dal momento che per le prossime sessioni non si parlerà d'altro che della successione dei due ministri.
Il capo delle finanze PLR Hans-Rudolf Merz ha deciso di lasciare l'esecutivo a inizio ottobre, mentre il Consigliere federale socialista Moritz Leuenberger se ne andrà alla fine dell'anno. Il successore di Merz verrà eletto in settembre, quello di Leuenberger in dicembre.
A differenza del collega radicale, Leuenberger non ha ancora formalizzato le sue dimissioni mediante comunicazione alle Camere federali. Lo farà in settembre, durante la sessione autunnale del Parlamento.
Secondo la consigliera nazionale urana Gabi Huber, intervistata da radio DRS, "se Leuenberger non si dà una mossa, il tema delle elezioni occuperà le due prossime sessioni".
All'ATS, la capogruppo del PS Ursula Wyss ha detto che due elezioni separate non sono auspicabili. La Wyss ha aggiunto che il partito potrebbe discutere con Leuenberger per indurlo ad anticipare la sua partenza. "Tuttavia la decisione spetta solo a lui", ha precisato.
Il ministro socialista non sembra però sentirci. Alla tivù svizzero-tedesca ha dichiarato che "se qualcuno avesse voluto una doppia dimissione, ciò si sarebbe potuto organizzare".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS