Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Hunziker a giudizio per diffamazione

L'imminente maternità ha fatto slittare al 29 maggio l'udienza (prevista per oggi al tribunale di Rimini) alla quale avrebbe dovuto comparire Michelle Hunziker. I suoi legali hanno invitato un certificato medico in cui si spiega l'impossibilità della showgirl di spostarsi dato il suo stato di gravidanza (aspetta il secondo figlio dal marito Tomaso Trussardi).

La Hunziker, citata a giudizio dalla procura di Rimini, è chiamata a rispondere dell'accusa di diffamazione nei confronti del suo ex agente Rodolfo "Rodi" Mirri che gestiva un'agenzia a Riccione. Oltre alla showgirl dovrà comparire in tribunale anche l'inviato del tg satirico di Canale 5 "Striscia la notizia" Max Laudadio.

Mirri aveva presentato denuncia contro "Striscia" nel 2010 perché la trasmissione aveva realizzato un servizio, con telecamere nascoste, nel suo ufficio riccionese. Nel servizio mandato in onda sulla rete Mediaset, emerse che Mirri, approfittando della sua attività di talent scout nel mondo dello spettacolo, avrebbe ottenuto favori sessuali dalle ragazze che si rivolgevano alla sua agenzia.

Anche la stessa Hunziker, in un'intervista a Laudadio, aveva ammesso di aver ricevuto "ricatti sessuali" per ottenere lavori di primo piano in tv.

Per questo erano partite querele nei loro confronti e degli altri "complici" impiegati nella trasmissione per "provare" le eventuali responsabilità del talent scout. Per gli accusati le contestazioni vanno dalla violazione di domicilio e interferenze illecite nella vita privata, ingiuria, alla diffamazione aggravata.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.