Navigation

I disordini di ieri sera a Chiasso

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 marzo 2012 - 11:45
(Keystone-ATS)

La polizia cantonale ticinese in un comunicato ricostruisce gli avvenimenti di ieri sera a Chiasso, che ha visto implicate diverse persone del Centro di registrazione per richiedenti l'asilo (CRA).

Ieri sera, poco prima delle 19, due richiedenti d'asilo di 21 e 23 anni, dopo aver creato disagi presso il CRA si sono allontanati recandosi verso il centro città. I giovani sono stati poi fermati su corso San Gottardo all'intersezione con via Stazione e, dopo i necessari controlli, riaccompagnati separatamente al Centro di registrazione dalla polizia cantonale e Comunale di Chiasso.

Dopo circa 20 minuti i due giovani hanno creato nuovamente disturbo nella struttura di accoglienza, provocando un ulteriore intervento delle Polizie cantonale e comunale. Il 21enne ed il 23enne a questo punto si davano alla fuga verso l'Italia, passando sulla tratta ferroviaria adiacente. Precauzionalmente il traffico ferroviario da e per l'Italia è stato fermato provocando disagi ai passeggeri. I fuggiaschi sono stati fermati dalla Polizia italiana in territorio di Ponte Chiasso.

Verso le ore 20 il traffico ferroviario è stato ripristinato. Attualmente i richiedenti l'asilo si trovano ospedalizzati in Italia. Il 23enne, prima di lasciare per la seconda volta il Centro si è inferto diversi tagli agli arti superiori ed al petto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?