Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Somigliano a esagoni dai bordi frastagliati con un bozzolo centrale i primi organismi multicellulari comparsi sulla Terra: i fossili di questi organismi, risalenti a circa 2,1 miliardi di anni fa, sono descritti su Nature che alla scoperta dedica la copertina di questa settimana.
Questi primi segni di vita multicellulare della Terra sono stati scoperti in Africa, nella Repubblica Gabonese, da un gruppo di ricerca coordinato dall'universita' francese di Poitiers. Gli organismi sono grandi fino a 12 centimetri, hanno una struttura a strati e delle spire centrali e vivevano in acque marine poco profonde e ricche di ossigeno.

SDA-ATS