Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Inselspital di Berna assisterà l'ospedale Civico di Lugano per creare un centro di intervento per i pazienti colpiti da ictus cerebrale. In un futuro prossimo sarà così possibile effettuare 24 ore su 24 interventi rapidi e minimamente invasivi per asportare gli emboli dai vasi sanguigni del cervello, riferisce oggi un comunicato dell'ospedale universitario bernese.

Per la fase di allestimento, l'Inselspital fornisce consulenza e mette a disposizione personale specializzato. In futuro aiuterà il Civico a reclutare gli specialisti. A seconda delle necessità, i pazienti saranno curati a Lugano o a Berna.

L'Inselspital dispone della maggiore struttura svizzera per la cura dell'ictus cerebrale. Vi sono ricoverati circa 1500 pazienti all'anno. Dal 10 al 20% deve essere sottoposto ad un rapido intervento per eliminare i trombi che provocano l'ischemia cerebrale.

All'ospedale regionale di Lugano nel 2010 è stata aperta una cosiddetta Stroke Unit, la quale è poi stata riconosciuta come uno degli otto centri nazionali per la cura dei pazienti colpiti da ictus. Ogni anno il Civico accoglie quasi 500 persone colpite da un ictus acuto. Esse in futuro disporranno di tutte le possibilità diagnostiche e terapeutiche grazie alla cooperazione fra Lugano e Berna, sottolinea la nota odierna.

La collaborazione fra i due nosocomi non è però limitata all'ictus cerebrale e sarà rafforzata anche nell'ambito della formazione e della ricerca.

SDA-ATS