Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

IFNS: sicurezza centrali; danni a barre combustibili sono rari

I danni alle barre combustibili nelle centrali nucleari svizzere sono rari. È quanto ha reso noto oggi l'Ispettorato federale della sicurezza nucleare (IFSN) nel suo rapporto sulla sorveglianza 2014.

L'IFSN precisa pure che gli impianti "si trovano in un buono stato a livello di sicurezza generale".

Per quanto riguarda i danni alle barre combustibili, nel rapporto si segnala un solo caso alla centrale nucleare di Leibstadt (AG). Negli altri quattro impianti non sono stati registrati difetti. Per i due reattori di Beznau (AG) e Mülheberg (BE) gli ultimi casi di barre difettose risalgono a più di dieci anni fa, mentre per Gösgen (SO) a quattro anni or sono, sottolinea l'IFSN.

Secondo il rapporto, tutte le centrali sono state gestite in modo sicuro nel 2014 e adempiono le esigenze di sicurezza definite dalla legge e dalle ordinanze.

Complessivamente sono stati notificati all'IFSN 38 eventi nucleari o radiologici con obbligo di segnalazione: 11 hanno interessato la centrale di Gösgen, 9 quella di Leibstadt, 8 Mühleberg, 5 a testa i reattori di Beznau I e Beznau II. Tutti gli eventi sono stati classificati al livello 0 della scala di valutazione internazionale INES, la quale conta otto livelli, da 0 a 7.

L'anno scorso si è infine registrato uno spegnimento automatico del reattore di Leibstadt, il 5 luglio 2014, a causa di un problema "senza conseguenze sulla sicurezza", precisa ancora l'IFSN.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.