Navigation

Il 73% dei canadesi non vuole pagare spese di Harry e Meghan

L'idea di accollarsi le spese di Harry e Meghan non entusiasma i canadesi. KEYSTONE/EPA/kl pro jak ukit sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 gennaio 2020 - 17:15
(Keystone-ATS)

Il 73% dei canadesi risponde "no grazie" alla prospettiva di un trasferimento a loro spese dei duchi di Sussex, mentre solo il tre per cento ritiene invece che il Paese dovrebbe accollarsi i costi di trasferimento e della loro sicurezza sul territorio canadese.

Lo rivela un sondaggio condotto dall'organizzazione no profit Angus Reid Institute. Stando alla stessa ricerca, un canadese su quattro crede che la famiglia reale britannica abbia oggi meno rilievo nella vita del Canada, mentre il 41 per cento ritiene che non ne abbia affatto. Allo stesso tempo, il principe Harry è in Canada il membro più popolare della famiglia reale, con il 69% di canadesi che lo considera favorevolmente.

Lo studio, afferma Angus Reid nel suo sito web, "rileva anche che, mentre il rispetto e l'affetto per Sua Maestà la Regina Elisabetta II è di vasta portata e forte, i canadesi possono trovarsi ad un bivio sul futuro del Paese con la Corona come capo di stato".

E in questo senso, un editoriale del quotidiano The Globe and Mail di Toronto scrive che "se i Sussex sceglieranno di risiedere in Canada, saranno esempi viventi delle differenze tra la nostra istituzione nazionale, la Corona canadese, e l'eredità coloniale che il Principe Harry e la signora Markle rappresentano, la monarchia britannica".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo