Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nella sua seduta odierna, il Consiglio degli Stati ha:

NUCLEARE: dopo il Nazionale, bocciato con 30 voti a 12 e un'astensione l'iniziativa popolare dei Verdi "Per un abbandono pianificato dell'energia nucleare", che chiede la disattivazione delle centrali nucleari dopo 45 anni di attività. L'oggetto è pronto per le votazioni finali;

LUPO: respinto, con 26 voti a 17, una mozione dell'ex senatore René Imoberdorf (PPD/VS), presentata oggi dal suo successore alla Camera, Beat Rieder (PPD/VS), che chiedeva di inserire il lupo nella lista delle specie cacciabili tutto l'anno. In caso di approvazione, la Svizzera avrebbe dovuto disdire la Convenzione di Berna per la conservazione della vita selvatica e dei suoi biotopi in Europa;

CASTORI: respinto con 20 voti a 17 un'iniziativa del canton Turgovia che chiede allo Stato di indennizzare i proprietari per i danni causati dal castoro alle infrastrutture, come avviene per le colture e gli alberi. Il Nazionale deve ancora pronunciarsi;

POLITICA FORESTALE: mantenuto una serie di divergenze nella revisione della legge sulle foreste. Si è in particolare rifiutato di iscrivere nella legislazione la promozione del legno svizzero. Altre aspetti, come la formazione dei lavoratori o il sostegno da parte della Confederazione del mantenimento e del ripristino delle strade forestali, dividono ancora le due Camere;

TRASPORTI: come il Nazionale, accolto l'idea - 39 voti senza opposizione - di affidare in modo illimitato alla Confederazione la competenza di fissare il tempo di guida e di riposo degli autotrasportatori;

TURISMO: adottato tacitamente una mozione secondo cui gli alberghi ubicati fuori dalle zone edificabili potranno essere ampliati in caso di ristrutturazione, per soddisfare le esigenze attuali dei clienti. Il Nazionale deve ancora esprimersi;

ACQUE DI SCARICO: accolto tacitamente una mozione del Nazionale in base alla quale gli agricoltori dovrebbero poter utilizzare le acque di scarico domestiche assieme al colaticcio proveniente anche da pecore, capre e cavalli. Il Nazionale deve di nuovo pronunciarsi, visto che i "senatori" hanno apportato alcune modifiche terminologiche al testo;

SWISSCOM: tacitamente rinviato in commissione un postulato di Alex Kuprecht (UDC/SZ) che chiede un rapporto approfondito sulla posizione dominante sul mercato di Swisscom o altre aziende detenute in maggioranza dalla Confederazione. Secondo l'autore del testo Swisscom ha un vantaggio considerevole in materia di dati della clientela e ciò potrebbe portare a distorsioni della concorrenza;

SWISSINFO: rinviato in commissione una mozione di Filippo Lombardi (PPD/TI) che mira a preservare la piattaforma d'informazione Swissinfo dai tagli previsti nel prossimo programma di risparmi. La commissione delle finanze dovrebbe occuparsi della questione quando esaminerà questo programma;

Ordine del giorno di domani, 10 marzo (8.15-13.00):

- Interventi parlamentari di competenza del DEFR

- Legge sull'approvvigionamento del Paese (divergenze)

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS