Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'acquisto di medicinali in farmacia o direttamente dal medico non influisce sui costi globali dell'assicurazione malattia obbligatoria (LAMal). È quanto indica uno studio di cui oggi il Consiglio federale ha preso nota.

Il Governo ha inoltre chiesto al Dipartimento federale dell'interno (DFI) di cercare i modi per incentivare la vendita di medicinali a buon mercato.

La somministrazione di farmaci da parte dei medici è consentita, con qualche limitazione, in 14 Cantoni della Svizzera tedesca, mentre è vietata in tutti i Cantoni della Svizzera occidentale e in Ticino. Il Consiglio federale voleva conoscere l'influsso di tale prassi sui costi dell'assicurazione malattie.

Dalla ricerca, precisa un comunicato dell'Ufficio federale della sanità pubblica, risulta che i costi dei medicamenti consegnati direttamente dal medico sono inferiori. I motivi? I pazienti ottengono preparati più diversificati e il ricorso ai generici è più frequente.

Tuttavia, questi stessi pazienti generano maggiori costi per altre prestazioni, in particolare recandosi più spesso (11% in più) dal medico. Tirando le somme, vantaggi e svantaggi della somministrazione di farmaci da parte del medico si annullano.

Incentivare vendita farmaci meno cari

Per far fronte ai costi generati dal farmaci - 20% su 30 miliardi circa annui a carico della LaMal - il DFI è stato incaricato di cercare possibili rimedi, in particolare per favorire la vendita di generici.

Il consigliere federale Alain Berset prevede di aggiornare determinati parametri dei quali si tiene conto nel calcolo della parte propria alla distribuzione. Ciò dovrebbe permettere un risparmio di diversi milioni di franchi. L'ordinanza sulle prestazioni dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie sarà probabilmente adeguata entro l'inizio del 2017.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS