Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Politecnico federale di Losanna (EPFL) si piazza anche quest'anno al secondo posto nella classifica dei migliori istituti superiori al mondo cosiddetti "giovani", ossia con meno di 50 anni di attività. Lo india uno studio redatto dal settimanale inglese "Times Higher Education".

Sul podio il Poli losannese, come lo scorso anno, è preceduto e seguito da due università coreane, rispettivamente la Pohang University of Science et Technology e le Korea Advanced Institute of Science and Technology. Ma atenei asiatici si piazzano pure al quarto (Hong Kong University of Science and Technology) e al quinto posto (Nanyang Technological University di Singapore). L'unica rappresentante degli Usa nella top 10 è la University of California, Irvine (settimo posto), mentre l'Europa, oltre ad aggiudicarsi la "medaglia d'argento" con l'EPFL, è rappresentata anche in sesta (con l'olandese Maastricht University), ottava (Université Paris-Sud), nona (Université Pierre e Marie Curie) e decima posizione (Lancaster University).

Il ranking del Times offre uno sguardo sul futuro accendendo i riflettori non sugli atenei con secoli di storia alle spalle, ma sulle "stelle nascenti" con un grande potenziale. Vengono utilizzati gli stessi 13 indicatori generali adottati dalla tradizionale "Times Higher Education World University Rankings", ma la metodologia usata per i "100 under 50" èstata attentamente ricalibrata in modo da riflettere al meglio le caratteristiche peculiari delle università più giovani, dando meno peso agli indicatori soggettivi della reputazione accademica e più considerazione alla capacità di innovazione.

SDA-ATS