Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BONN - L'acquario della città tedesca di Oberhausen ha ribadito oggi che non venderà nè cederà "sotto nessun altra forma" il famoso polpo Paul, il cefalòpode indovino del Mondiale di Sudafrica 2010.
"Non è previsto di vendere Paul o scambiarlo per un altro animale", ha spiegato all'agenzia dpa la portavoce del Sea Life Centre di Oberhausen, Tanja Munzig, rispondendo così alle dimostrazioni di interesse provenienti dello Zoo di Madrid. "In nessun caso si venderà Paul o sarà dato in prestito. Paul rimane in Germania", ha detto Munzig. In seguito alle sue predizioni durante il Mondiale, dove ha pronosticato la vittoria della Spagna sia in semifinale che in finale, è nata un'autentica "Paulmanìa" nel paese vincitore del Mondiale.
La località galiziana di Carballiño, nel nordovest della Spagna, lo ha nominato perfino "amico prediletto". Un gruppo di commercianti e imprenditori della cittadina di 14.000 abitanti, ha offerto 35.000 euro, per il celebre indovino, che volevano trasformare nella mascotte e testimonial della festa gastronomica specializzata in polpo che si celebra ogni mese ad agosto.
Lo zoo di Madrid ha invece assicurato mercoledì che ha iniziato le trattative affinchè il famoso polpo indovino facesse parte della collezione di animali che vive nel suo aquario. Lo zoo ha anche detto di esser pronto a superare qualsiasi offerta già offerta per Paul ed ha offerto anche uno scambio di specie.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS