Navigation

Il presidente del Ghana in Svizzera per visita Stato

Il Consiglio federale in corpore ha ricevuto oggi il presidente del Ghana Nana Addo Dankwa Akufo-Addo. KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2020 - 18:18
(Keystone-ATS)

Il Consiglio federale in corpore ha ricevuto oggi il presidente del Ghana Nana Addo Dankwa Akufo-Addo, in visita di Stato in Svizzera.

Tema dei colloqui, svoltisi al Bernerhof, sono state le relazioni economiche, la cooperazione in materia ambientale e la politica di pace e di sicurezza. La Svizzera e il Ghana hanno sottolineato le strette relazioni che da molto tempo legano i due Paesi, si legge in un comunicato governativo odierno.

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ha rimarcato come questa visita sia un evento storico per la Svizzera, poiché si tratta della terza visita da parte del presidente di un Paese dell'Africa subsahariana, e della prima da quando, nel 1957, il Ghana ha ottenuto l'indipendenza.

L'importazione di oro e cacao è la voce più importante degli scambi commerciali fra i due Paesi: il Ghana è il principale fornitore di fave di cacao e uno tra i dieci principali Paesi dai quali la Svizzera importa oro. Le due delegazioni si sono soffermate sulle strategie che dovrebbero consentire di tenere maggiormente conto di aspetti sociali e standard ambientali nell'ambito dello sviluppo economico e delle attività estrattive.

La Svizzera ha elogiato i passi intrapresi dal Ghana: nel quadro dell'iniziativa per la trasparenza delle industrie estrattive (Extractive Industries Transparency Initiative, EITI), ad esempio, il Paese africano si è impegnato a rendere noti i flussi finanziari nel settore delle materie prime.

Il Ghana è uno dei Paesi prioritari della cooperazione economica della Segreteria di Stato dell'economia (SECO). Il Consiglio federale intende pertanto prolungare la durata del programma di cooperazione per il periodo 2021-2024, in modo da aiutare a diversificare maggiormente la propria economia e dunque il commercio.

Cena di gala e fabbrica di cioccolato

Nel corso della visita, il consigliere federale Ignazio Cassis ha firmato una dichiarazione d'intenti in materia ambientale. La dichiarazione prevede una stretta collaborazione fra il Ghana e la Svizzera per attuare l'Accordo di protezione del clima di Parigi.

Come da tradizione, il primo giorno di una visita di Stato si tiene una cena di gala. Il secondo giorno la presidente della Confederazione e il presidente Akufo-Addo visiteranno in anteprima un'esposizione al museo delle belle arti di Berna dedicata all'artista ghanese El Anatsui. In programma anche la visita a una fabbrica di cioccolato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.