Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere agli Stati solettese PPD Pirmin Bischof non vuole essere il successore di Christophe Darbellay quale presidente del Partito popolare democratico svizzero.

Dopo attenta riflessione il 56enne ha informato i colleghi della decisione presa per motivi di tempo, comunica Bischof stesso in una nota odierna.

Il politico sostiene che l'incarico sarebbe sicuramente stato una sfida avvincente ma intende svolgere con la dovuta serietà e il tempo necessario gli impegni già presi, tra cui il suo mandato di consigliere agli Stati di Soletta e l'attività di avvocatura. Bischof siede in Consiglio degli Stati dalla fine del 2012. Precedentemente era al Consiglio Nazionale.

Gerhard Pfister si candida

Ad essere invece interessato alla presidenza del PPD è il consigliere nazionale zughese Gerhard Pfister. Questi siede in Consiglio nazionale dal 2003, è considerato un esponente dell'ala destra del partito e fa parte del comitato direttore del PPD svizzero.

Il nuovo presidente sarà eletto all'assemblea dei delegati in programma il 23 aprile a Winterthur (ZH).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS