Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRUXELLES - Una richiesta esagerata, sicuramente sproporzionata: per ottenere dei risultati sul fronte della cooperazione nella lotta all'immigrazione clandestina basta molto meno dei 5 miliardi chiesti dal leader libico Muammar Gheddafi in occasione della sua visita in Italia.
Si pronuncia così Matthew Newman, portavoce del commissario Ue alla Giustizia, Diritti fondamentali e Cittadinanza, Viviane Reding, commentando la pretesa del colonnello Gheddafi di percepire da Bruxelles 5 miliardi di euro all'anno per argine il flusso dei clandestini in Europa.
Newman ha aggiunto che "con cifre nettamente più basse a quelle evocate dal colonnello Gheddafi" è possibile raggiungere dei risultati nel contrasto all' immigrazione illegale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS