Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuova tragedia dell'immigrazione nel Mediterraneo: questa volta lo scenario è lo stretto braccio di mare Egeo tra la costa turca e l'isola greca di Samos, dove un motoscafo e un gommone carichi di migranti si sono capovolti, causando la morte di decine di persone, tra cui quattro bambini. Un bilancio parziale parla di almeno 22 morti, mentre ci sono numerosi dispersi.

Non sono state ancora chiarite le cause del doppio incidente. I superstiti hanno riferito che a bordo delle due imbarcazioni - una di dieci metri, l'altra di soli due, entrambe partite dalla costa turca nelle prime ore del mattino - c'erano tra le 60 e le 65 persone. Alla ricerca di eventuali superstiti hanno partecipato imbarcazione della guardia costiera e due elicotteri, mentre una nave da crociera è rimasta nella zona per contribuire ai soccorsi.

SDA-ATS