Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Tenendo conto di tutti i fattori - salario, contributi sociali, spese di formazione e di assunzione - l'ora di lavoro di un dipendente costa alle aziende svizzere 56,30 franchi. Il dato, relativo al 2008, è salito del 4,5% rispetto a due anni prima, una variazione analoga a quella riscontrata nel biennio precedente, ha indicato oggi l'Ufficio federale di statistica (UST).
Dal 2000 - anno della prima stima dell'UST, che tiene conto unicamente dei settori secondario e terziario - la crescita è stata del 16,3%. Il costo del lavoro è composto dalle retribuzioni lorde corrisposte ai dipendenti (83,4%), dai contributi sociali a carico del datore di lavoro (15,0%) e da altri oneri (1,6%), come i costi di istruzione.
Notevoli sono le differenze riscontrate fra i rami economici. I più costosi sono stati gli impiegati attivi nella finanza (88 franchi), nella formazione (69) e nell'amministrazione pubblica (67), mentre sotto la media sono le persone attive nella costruzione (49), nel commercio (49), o nel ramo alberghiero e della ristorazione (35).
Lo scarto tra i costi orari più elevati e quelli più bassi ha continuato ad aumentare, passando da 48 franchi nel 2006 a 53 nel nel 2008: ciò è dovuto alla progressione molto più forte delle buste paga nel settore finanziario (+9%) che in quello della ristorazione (+4%).
Il rilevamento dell'UST non fornisce per contro informazioni sulle differenze dei costi dei lavoratori a livello regionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS