Parigi, dopo le polemiche dello scorso anno, ha rispettato i suoi impegni finanziari e ha riversato nelle scadenze stabilite 292 milioni di franchi d'imposta sui frontalieri agli otto cantoni limitrofi o vicini alla Francia.

Lo ha reso noto il Cantone di Vaud, per il quale la retrocessione 2013 ammonta a 93 milioni di franchi, in aumento del 9% rispetto all'anno precedente, pari al 4,5% della massa salariale lorda versata ai lavoratori provenienti da oltre confine. La parte spettante ai comuni vodesi verrà corrisposta ancora questa settimana.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.