Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il virus Zika, che in Brasile è stato legato a un boom di malformazioni nei neonati, potrebbe causare negli adulti la Sindrome di Guillaume-Barrè, in cui il sistema immunitario attacca i neuroni causando paralisi temporanee.

Lo affermano, riporta il New York Times, alcuni esperti brasiliani, che hanno riscontrato un aumento anomalo dei casi.

Il virus è arrivato lo scorso anno in Brasile, e da allora è stato legato a 4mila casi di microencefalia, una malformazione che porta i bambini a nascere con la testa più piccola del normale e con problemi neurologici, che hanno spinto a sconsigliare alle donne di iniziare una gravidanza nelle regioni colpite.

Di norma nel paese ci sono pochissimi casi di Guillain-Barrè, al punto che non vengono registrati, ma lo scorso anno le autorità nella parte nord est del paese, quella più colpita dal virus che è trasportato dalle zanzare Aedes, ne hanno visti a centinaia.

Il Cdc statunitense (Centers for Disease Control and Prevention) che ha sconsigliato alle donne incinte i viaggi nei paesi colpiti dal virus, sta collaborando con le autorità brasiliane per mettere in campo uno studio che provi un'effettiva connessione tra virus e sindrome, mentre per ora le evidenze vengono soltanto dai racconti dei medici.

"Nel 2015 ho trattato 43 pazienti con la sindrome - racconta Wellington Galvao, un ematologi di Maceiò -, da una media di 10-15. Penso che lo Zika aumenti il rischio di circa 20 volte".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS