Navigation

In Francia celebrata prima messa 'drive in', 200 automobili

Prima messa "drive in" in Francia. KEYSTONE/EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 maggio 2020 - 08:11
(Keystone-ATS)

Prima assoluta nella Francia che, nonostante la riapertura dopo il lockdown, non ha ancora concesso l'autorizzazione a riprendere le cerimonie religiose in presenza dei fedeli.

Circa 500 persone, sedute nelle loro 200 automobili, hanno partecipato ad una messa celebrata in stile "drive in" dal vescovo della diocesi, a Chalons-en-Champagne, a est di Parigi.

Le auto erano state parcheggiate con cura a non meno di un metro l'una dall'altra sul grande parcheggio del parco esposizioni: "questa messa in automobile non è una scorciatoia - ha commentato monsignor Touvet, vescovo di Chalons, autore dell'iniziativa - è una vera messa. È una vittoria della vita".

Per evitare che i fedeli aprissero i finestrini o uscissero dalle auto, la messa era trasmessa dall'emittente cattolica locale, e poteva essere ascoltata dalle autoradio. I sacerdoti hanno percorso tutte le file di auto parcheggiate per distribuire l'eucaristia, rigorosamente consegnata nelle mani dopo un passaggio con il disinfettante idroalcolico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.