Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È emergenza suicidi negli Stati Uniti: il numero degli americani che si sono tolti la vita ha registrato un balzo del 15% negli ultimi dieci anni, superando i decessi avvenuti per incidenti automobilistici, scesi invece del 25%.

Oggi - rivela uno studio pubblicato sull'"American Journal" - negli Stati Uniti i suicidi sono la prima causa di morte violenta, seguiti dagli incidenti in auto, dagli avvelenamenti per errore, dalle cadute e dagli omicidi.

Un'impennata drammatica è stata registrata anche nelle morti per avvelenamento, salite tra il 2000 ed il 2010 del 128%: un balzo dovuto secondo gli esperti alle overdosi di antalgici oppioidi prescritti negli Usa con estrema facilità.

Ma a scioccare è soprattutto il dato sui suicidi: nel 2009 più di 37'000 americani si sono tolti la vita e ben 500'000 vengono considerati a rischio di commettere questo gesto. Indagini precedenti avevano indicato come nei periodi di recessione economica il numero dei suicidi sale regolarmente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS