Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un monumento dedicato all'alpinista friburghese Erhard Loretan, deceduto nel 2011, è stato inaugurato oggi a Bulle (FR). Quattordici meli sono stati piantati per ricordare le 14 cime di oltre 8000 metri scalate dalla guida alpina durante la sua carriera.

Il monumento comprende pure un muro artificiale sul quale i bambini potranno allenarsi all'arrampicata e un'applicazione per telefoni che consentirà di immergersi di nuovo nelle imprese eccezionali del friburghese.

Il monumento, il cui costo ammonta a circa 280'000 franchi, è stato finanziato per la metà da donazioni e per l'altra dal comune di Bulle. L'area è stata messa a disposizione dalla parrocchia cattolica della città friburghese. Anche la sezione locale del Club Alpino Svizzero ha contribuito alla realizzazione del progetto.

Tra imprese e tragedie

Erhard Loretan era nato nel 1959. Nel 1995, all'età di 36 anni, è stato il terzo uomo al mondo ad aver scalato i 14 Ottomila della Terra ed il secondo dopo Reinhold Messner ad averlo fatto senza l'ausilio di ossigeno supplementare.

Aveva compiuto la sua prima spedizione nelle Ande nel 1980. Due anni più tardi aveva effettuato l'ascensione del suo primo Ottomila scalando il Nanga Parbat (Pakistan), la nona montagna più alta al mondo. Nel 1986 Loretan era riuscito in un'impresa eccezionale, salendo in sole 40 ore in vetta all'Everest, arrampicando di notte senza l'ausilio dell'ossigeno supplementare.

La sua vita è stata segnata anche da una tragedia. Nel 2003 gli erano stati inflitti dal tribunale penale della Gruyère quattro mesi con la condizionale per omicidio per negligenza. Nel dicembre 2001 l'alpinista aveva infatti scosso violentemente il figlioletto di sette mesi ("baby shaking") perché piangeva troppo. Il bimbo era deceduto all'indomani in seguito alle lesioni cerebrali subite.

L'alpinista era morto il giorno del suo 52esimo compleanno, durante l'ascensione del Grünhorn (VS). Loretan era caduto per 200 metri assieme a una cliente, una 38enne bernese domiciliata a Ginevra, rimasta seriamente ferita.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS