Navigation

Incendi California: particelle in Svizzera

Particelle degli incendi in California sono arrivate fino in Svizzera. Nell'immagine: una spettrale San Francisco. KEYSTONE/EPA/JOHN G. MABANGLO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 settembre 2020 - 17:04
(Keystone-ATS)

Particelle di fumo provenienti dagli incendi in California sono presenti nell'aria in Svizzera da ieri. Sono arrivate dall'Europa del nord attraverso un cosiddetto "jet stream", ovvero una corrente d'alta quota.

La nuvola di particelle si trovava ieri ad un'altezza di 5000 metri, ha spiegato a Keystone-ATS il meteorologo di Meteo Svizzera Lionel Fontannaz. Oggi è a circa 3500 metri e scenderà a 1500 metri domani e in pianura mercoledì, secondo le previsioni dell'esperto.

Queste particelle di fumo sono chiamate PM2,5 (diametro inferiore a 2,5 micrometri) e sono più piccole delle polveri fini PM10 presenti in inverno a causa, ad esempio, di riscaldamenti e motori diesel. Questo pomeriggio sopra la Jungfrau la concentrazione era di 8 microgrammi per metro cubo, sempre secondo Fontannaz. Il valore limite fissato dalle autorità è di 10 microgrammi e in ogni caso quelli attuali sono valori passeggeri.

Secondo il meteorologo, il fatto che queste particelle californiane siano arrivate fino in Svizzera mostra che "la Terra non è così grande". È piuttosto comune che elementi di questo genere si spostino da un continente all'altro. Il fenomeno, per chi se ne intende, è visibile addirittura ad occhio nudo e potrebbe intensificare il colore arancione al levarsi e al calar del sole.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.