Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli incendi che da giorni divampano in gran parte del Nord della California bruciando migliaia di chilometri quadrati di terreni e numerose case hanno fatto anche una vittima, un vigile del fuoco rimasto ucciso nella Modoc National Forest.

Secondo le ultime indicazioni, questa mattina erano una ventina gli incendi diversi nel Nord dello stato. Il più vasto imperversa a Nord di San Francisco. A contrastarli ci sono 8.000 pompieri, ma il loro lavoro è reso particolarmente difficile dalla siccità che affligge la California da ormai quattro anni.

Ieri il governatore dello stato, Jerry Brown ha dichiarato lo stato d'emergenza, affermando che "la siccità e il gran caldo hanno trasformato la California in una polveriera".

"A causa delle condizioni causate dalla siccità, della vegetazione secca e del vento, si stanno verificando degli incendi che sono abnormi per questo periodo dell'anno, ha affermato un capo divisione del Dipartimento delle foreste e della protezione dagli incendi, Nick Shulter.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS