Navigation

Incidenti: morto nel Bergamasco alpinista Mario Merelli

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 gennaio 2012 - 10:39
(Keystone-ATS)

L'alpinista italiano Mario Merelli, uno dei più importanti protagonisti delle scalate sugli Ottomila, è morto dopo essere precipitato dalla parete del pizzo Redorta, nella zona del rifugio Brunone in Valbondione, nel Bergamasco. Lo ha reso noto il Soccorso sanitario d'urgenza.

Il suo corpo è stato già recuperato, con l'aiuto di un elicottero. Mario Merelli, di 49 anni, ha effettuato numerose ascensioni sulle principali montagne italiane ed europee, con importanti spedizioni extraeuropee e molti Ottomila conquistati tra cui l'Everest (2 volte), Makalu, Kangchenjunga, Gasherbrum I, Shisha Pangma, Annapurna, Broad Peak, Lhotse, Dhaulagiri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?