Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tre distinti indicenti di montagna hanno provocato tre morti in Vallese. Sono avvenuti tutti tra il Cervino e la valle del Sempione, a pochi chilometri di distanza l'uno dall'altro.

Un alpinista che stava scendendo dal Cervino, dopo averlo scalato in compagnia di compagno, è precipitato per circa 1000 metri nella parete est della montagna. Si tratta di un vallesano di 53 anni. I due non erano incordati. L'incidente è avvenuto ieri verso le 13.00.

Sempre ieri, più o meno alla stessa ora, un tedesco di 63 anni è deceduto mentre scendeva dal Weissmies, montagna situata tra la Saastal e la valle del Sempione. L'uomo, che era accompagna da un'altra persone, ha fatto una caduta di circa 200 metri ed è morto sul posto, indica la polizia cantonale.

A pochi chilometri di distanza è stato trovato il corpo senza vita di un cittadino belga di 88 anni, scomparso da mercoledì scorso. L'uomo è stato localizzato dai soccorritori a Hohsaas nei pressi della stazione di una funivia.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS