Navigation

Incidenti montagna; Francia, padre e figlia morti su Monte Bianco

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 settembre 2010 - 07:14
(Keystone-ATS)

GRENOBLE - Un alpinista di 54 anni e la figlia di 20 sono rimasti uccisi dopo essere precipitati nel vuoto per 300 metri mentre erano impegnati nella scalata di una parete sul versante francese del Monte Bianco.
I due, secondo quanto ha reso noto la gendarmeria di Chamonix, si trovavano sull'Aiguille du Chardonnet e stavano procedendo in cordata a 3.750 metri di quota. "Uno di loro molto probabilmente è scivolato trascinandosi dietro il compagno", ha detto un portavoce della gendarmeria. Le due vittime erano di nazionalità francese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.