Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nove persone sono morte e altre 31 sono disperse dopo che l'autobus su cui viaggiavano è precipitato in un fiume nel nord dell'India. Lo riferiscono i media locali.

L'incidente è successo ieri sera nel distretto di Kullu, nello stato himalayano dell'Himachal Pradesh. Il veicolo trasportava oltre 50 pellegrini della setta sikh di ritorno da un famoso santuario a Manikaran. Per ragioni ancora da accertare, il mezzo è uscito di strada finendo nel fiume Parvati, che in questa stagione di piogge monsoniche è in piena. Finora sono stati recuperati nove corpi, mentre 26 passeggeri sono scampati alla tragedia e si trovano all'ospedale.

Il relitto non è ancora stato trovato e i soccorsi sono resi difficili dalle forti correnti. Le autorità locali pensano che molti passeggeri sono rimasti intrappolati tra le lamiere e che ormai non ci sono più speranze di trovare qualcuno vivo.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS