Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il numero delle tigri in India è in forte crescita ed è passato dai circa 1'400 esemplari censiti sette anni fa a 2'226, con un aumento quindi di oltre 800 esemplari. Lo ha annunciato oggi il ministro dell'Ambiente indiano, Prakash Javadekar.

"Grazie a questo - ha sottolineato il ministro - l'India ha sul suo territorio il 70% delle tigri di tutto il mondo".

All'inizio del 20/o secolo il numero di questi felini in India era di circa 100'000, ma nel corso dei decenni si è registrata una caduta permanente a causa dell'attività dei bracconieri che vendono le carcasse a produttori di rimedi della medicina tradizionale cinese, fino ad arrivare ai 1'411 esemplari del censimento realizzato nel 2008.

È il Karnataka lo stato che conta il maggiori numero di tigri (406), seguito da Uttarakhand (340), Tamil Nadu (229), Madhya Pradesh (208), Maharashtra (190) e West Bengala (76).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS