Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sette bambini di età compresa da 1 a 14 anni sono stati sepolti vivi dal crollo di un muro di cinta in una baraccopoli nello stato del Madhya Pradesh, nell'India centrale. Lo riportano i media locali. La tragedia è successa verso l'1.30 dopo diverse ore di piogge torrenziali.

Nel crollo sono state ferite anche altre 9 persone, tra cui 2 donne ricoverate in gravi condizioni. Con l'aiuto dei soccorritori e dei vicini di casa sono state estratte vive diverse persone dalla coltre di fango e detriti, tra cui i genitori, che si trovano ora all'ospedale.

Le abitazioni distrutte, 3 in totale, erano state ricavate ai piedi di un vecchio muro di un tempio Sikh che si è sbriciolato sotto il peso dell'acqua, seppellendo i residenti. La baraccopoli è situata in un'area chiamata Kali Masjid, vicino a un fiume, e ospita diverse attività di tessitura a mano.

Le piogge monsoniche, che stanno interessando in questi giorni il centro e sud dell'India, hanno già causato diversi crolli. A fine giugno alla periferia di Chennai (Tamil Nadu) sono morte 61 persone, tra cui molti operai, nel crollo di un palazzo di 11 piani che era quasi ultimato. Nello stesso giorno si era invece accasciata una vecchia e degradata palazzina a New Delhi causando la morte di 10 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS