Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'insolita ondata di maltempo che si è abbattuta sull'India quest'anno ha causato la disperazione di molti agricoltori che hanno visto distrutti i loro raccolti spingendo, solo nello Stato centrale di Maharashtra, 601 di essi a suicidarsi fra gennaio e marzo.

Lo riferisce oggi The Times of India. Citando dati diffusi a Mumbai, capitale dello Stato, il giornale precisa che la media di suicidi è stata di quasi sette al giorno durante il periodo preso in esame. La perdita del raccolto e il forte indebitamento è stata la causa di un ondata di suicidi negli ultimi mesi anche negli Stati agricoli indiani di Punjab, Haryana e Andhra Pradesh.

Da parte sua il Dipartimento di Meteorologia indiano ha confermato l'aumento senza precedenti delle piogge pre-monsoniche su tutto il territorio nazionale. Soltanto nel periodo 1 marzo 15 aprile, ha indicato un portavoce, sono caduti 96,6 mm di pioggia, ossia oltre il doppio della media annuale che è di 47,8 mm.

Quello che più ha colpito le piantagioni agricole, si dice infine, è il fatto che in oltre un terzo dell'India - 13 delle 36 sottodivisioni meteorologiche - le piogge sono state oltre cinque volte il normale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS