È salito a 32 morti il bilancio delle vittime di una enorme frana che ha travolto ieri mattina un villaggio vicino a Pune, nello stato indiano centro occidentale del Maharashtra, ma resta altissimo il numero dei dispersi, 160, ancora sepolti dal fango e dalle pietre. Lo riferisce la tv Cnn-Ibn.

Sono state le forti piogge monsoniche a far staccare la frana da una colline. Finora solo alcuni sono stati trovati vivi dalle squadre dell'esercito e della protezione civile inviate sul posto.

Si prevede che le operazioni di sgombero durino ancora un paio di giorni. La frana ha travolto una quarantina di abitazioni all'alba cogliendo i residenti nel sonno.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.