Oltre 120 persone sono morte negli ultimi giorni nella regione del Kashmir indiano colpito da forti piogge monsoniche che hanno provocato inondazioni e straripamenti. Lo riferisce oggi l'agenzia di stampa Ians.

Tra le vittime ci sono anche nove militari che erano impegnati da stamane nelle operazioni di soccorso sul fiume Jhelum. Finora circa 5 mila residenti sono stati portati in salvo del distretto di Pulwana, maggiormente colpito dal maltempo.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.