Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno 18 persone, tra cui un ragazzo di 14 anni, sono morte in scontri tra comunità in Assam, lo stato indiano nord orientale famoso per le piantagioni di tè. Lo riferisce l'agenzia di stampa Pti. Le violenze sono iniziate tre giorni fa nel distretto di Kokrajhar, popolato dall'etnia locale dei Bodo e si sono estese in altri centri urbani confinanti.

La causa dei disordini è stato l'omicidio di quattro militanti del movimento separatista Bodo Liberation Tigers che ha scatenato la rabbia contro la comunità degli immigrati clandestini del vicino Bangladesh. L'ultima vittima è un ragazzo di 14 anni ucciso dal lancio di pietre. Una decina di persone risultano scomparse.

Le autorità hanno imposto il coprifuoco e inviato forze paramilitari. Nel frattempo migliaia di persone hanno lasciato le loro case per paura di nuove violenze.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS