Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ergastolo in India per i sei uomini coinvolti nello stupro collettivo di una turista svizzera lo scorso 15 marzo: lo ha deciso il tribunale di Datia, capoluogo dell'omonimo distretto in cui è avvenuta la brutale aggressione, stando a quanto riporta oggi l'edizione online del "Times of India". I sei, giovani contadini analfabeti, hanno fra i 19 e i 25 anni, sono stati inoltre condannati a una pena pecuniaria.

La 39enne vittima della violenza aveva raccontato alla polizia di essere stata stuprata da quattro uomini, mentre gli altri due erano rimasti a guardare. La donna era con il partner trentenne, a sua volta aggredito. Gli imputati erano anche accusati di rapina contro i due cittadini elvetici, ai quali avevano sottratto tra l'altro un computer portatile, un telefonino e 10'000 rupie (circa 174 franchi).

La coppia, che viaggiava in bicicletta, si apprestava a campeggiare nei pressi di un villaggio del Madhya Pradesh, nell'India centro-settentrionale. Sarebbero dovuti poi ripartire verso verso Agra, dove si trova il famoso mausoleo Taj Mahal.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS