Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I colloqui fra i consiglieri per la Sicurezza di India e Pakistan che avrebbero dovuto cominciare domani a New Delhi sono stati annullati dopo che i pachistani hanno detto 'no' a precondizioni degli indiani.

In un comunicato il ministero degli Esteri pachistano ha comunicato la rinuncia ai colloqui che "non sarebbero utili ad alcun risultato se condotti sulla base delle condizioni poste dall'India" di discutere solo di terrorismo e di evitare incontri a Delhi con i separatisti del Kashmir.

In risposta il portavoce del ministero degli Esteri, Vikas Swarup, in un tweet ha definito "spiacevole la decisione del Pakistan", assicurando che "l'India non ha posto alcuna precondizione".

Tuttavia durante una conferenza pomeridiana il ministro degli Esteri indiano Sushma Swaraj aveva sostenuto che i colloqui previsti avrebbero dovuto realizzarsi "solo sul tema del terrorismo", aggiungendo che per la loro realizzazione la delegazione pachistana avrebbe dovuto astenersi dall'incontrare i separatisti del Kashmir a Delhi, come avvenuto in altre occasioni in passato.

E in attesa di una risposta aveva fissato la mezzanotte di oggi come termine ultimo per l'accettazione delle condizioni e la realizzazione dell'incontro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS